Kindly Angels

Arcanesimo? Chi o cosa è?

Arcanesimo? Si esatto! Oggi abbiamo il piacere di parlare con il fondatore del sito arcanesimo! Vogliamo sapere qualcosa di più su di te! Raccontaci un pò…

Tu in tre pregi e tre difetti

Partiamo dai difetti.
• Sono impaziente, e questo è il mio difetto più grande (che a volte mi aiuta, ma pur sempre un difetto), impaziente in tutto.
• A volte sono un po’ troppo diretto con le persone che mi stanno antipatiche.
• Mi secca fare la spesa, la lavatrice, pulire casa…..
E poi i pregi:
• Rassicuro, con me si può parlare di qualunque cosa e non ti giudichero, oppure se lo farò cercherò di capire cosa c’è dietro le tue parole

• Sono multitasking, riesco a fare molte cose insieme e sono instancabile (non sempre)
• Sono molto versatile, mi piace la varietà e ricerco la varietà in tutto, inteso come arricchimento

Di cosa ti occupi nella vita

Lavorativamente parlando sono psicologo, per una buona (grande) parte del mio tempo lavoro nella consulenza per le persone e le organizzazioni, in particolare mi occupo di progetti di formazione e di selezione per il personale di diverse realtà. Per un’altra parte mi occupo di consulenza per privati, costruisco insieme alle persone dei percorsi personali di crescita, utilizzando i Tarocchi di Marsiglia come strumento di facilitazione del dialogo e della scoperta.

 Il tuo stile di vita, il tuo motto

Il mio stile di vita è po’ frenetico, sempre alla ricerca di qualcosa, pronto ad accogliere la novità con apertura, ma anche molto conservatore sulle cose che sono importanti per il mio benessere.
Di motti ne ho più di uno, ma quello che ripeto spesso è “Il bene e il male che fai tornano sempre indietro”, quello che non dico mai, ma che mi guida è “L’essenziale è invisibile agli occhi” (dal Piccolo Principe)

 Come nasce la tua passione? Per te è una passione vera o è il tuo lavoro?

La mia passione è una delle tante cose divertenti che mi porto dietro da bambino. Ho avuto la grande fortuna di nascere talentuoso su molte cose (in altre faccio ca**re eh!), e da bambino per gioco, insieme ai miei amici del mare, ci leggevamo le carte da scopa per prevedere il futuro.  Poi io ho continuato a farlo e ho sviluppato una certa “sensibilità” a riguardo, al punto che le persone mi ricercavano per leggere loro le carte, sempre in un contesto di gioco. Per un buon periodo, e ogni tanto continuo a farlo anche ora, leggevo le carte da poker. Qualche anno fa ho trovato un mazzo di Tarocchi a casa mia, l’avvicinamento a questo mondo è stato lento, graduale, ma poi è esploso imprevedibilmente. Un pomeriggio ero a casa e stavo guardando un programma e una donna raccontava che ogni mattina tirava due Arcani dai tarocchi. Da quel momento non ho mai smesso di studiare, sperimentare, collezionare, dialogare utilizzando i tarocchi. È una passione ed è anche un lavoro.

Cosa diresti a chi si approccia per la prima volta ad un tuo video sul sito di arcanesimo? E cosa diresti a quanti non credono nel tuo lavoro?

A chi si approccia per la prima volta ad un mio video direi che non sono molto social e neanche molto avvezzo agli strumenti da movie maker, ma trovo divertente l’interazione che si può instaurare. Quindi probabilmente gli direi di chiudere gli occhi e ascoltare (perché non fare dei podcast mi chiederai).
A quanti non credono nel mio lavoro (e sono in molti), chiederei prima di tutto di informarsi di quello di cui stanno parlando (rispondo anche a domande del mestiere), poi li inviterei a sperimentare una sessione di lavoro con me.

Caro fondatore del sito arcanesimo, quali sono le caratteristiche che secondo te chi si occupa di tarocchi deve avere? Quali tarocchi preferisci usare?

Chi si occupa di Tarocchi deve essere una persona aperta alla diversità e curiosa, ma soprattutto pronta a non stupirsi (oppure stupirsi sempre?) di nulla. Deve anche essere una persona pronta a rischiare: il mondo dei tarocchi, ma più in generale qualunque professione di aiuto/sviluppo che ha a che fare con persone, è un mondo dove si maneggia l’invisibile e bisogna essere pronti a dare gli stimoli giusti per spingere l’altro a fare qualcosa che non vuole fare, molto spesso gestire il cambiamento significa questo. Per cui bisogna essere pronti a rischiare di dire quella cosa in più , fare quella cosa in piu, smuovere quel poco in più e subito dopo alzare sempre l’asticella.
Utilizzo decisamente i Tarocchi di Marsiglia, ne ho diverse varianti: Grimaud, Jodorowsky Camoin, Ben Dov, quelli di Carlo Bozzelli. Adoro questi.

Contatti

Mail [email protected]

Telefono 3397637337

Instagram @arcanesimo

Sito web arcanesimo.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: