Kindly Angels

BARBARA MALAISI : LIBRI E TARONOMIA

 

Accogliamo con grande piacere su questo blog l’intervista dedicata a Barbara Malaisi, nata a Macerata nel 1975, è Ph.D. in Teoria dell’informazione e della comunicazione, autrice di pubblicazioni a carattere divulgativo e fondatrice e attuale Presidente dell’Associazione culturale no-profit “Simbolica”, dedita allo studio dei linguaggi simbolici, in particolare quello tarologico, del quale è appassionata cultrice. E’ autrice di numerosi libri sui Tarocchi.

 

“TU” in tre pregi e tre difetti, hobbys e di cosa ti occupi.

 

           Sensibile, determinata, curiosa. Permalosa, perfezionista (ma a volte lo considero un pregio), dispersiva (troppe idee in testa!).

Il mio tempo libero è dedicato alle due più grandi passioni della mia vita: mia figlia e i Tarocchi. Su quest’ultimo argomento, in particolare, leggo e scrivo moltissimo, mi piace imparare cose nuove e poi restituirle ai lettori rielaborate da me.

Nella vita, sono una ricercatrice universitaria in ambito giuridico. E’ un lavoro impegnativo e a volte complesso, ma sono sempre a contatto con menti giovani e aperte a ricevere. Le soddisfazioni superano sicuramente le difficoltà.

 

Il tuo rapporto con il tuo lavoro, ti piace quello che fai? Per te è una passione vera o ti sei adattata al contesto in cui vivi?

 

I tarocchi incuriosiscono molto le persone, io ne ho scritti diversi, ma uno in particolare l’ho scritto pensando a mia figlia (“Il Tarot spiegato a mia figlia. Divertirsi e pensare con i 22 Arcani Maggiori dei Tarocchi”, EUM, 2019, al link http://eum.unimc.it/it/catalogo/629-il-tarot-spiegato-a-mia-figlia). Questa è la mia passione: I Tarocchi e io siamo legati da circa sette anni e sì, è una passione vera, che non si è mai affievolita nel tempo. Tutt’altro: dal 2017 a oggi, ho pubblicato 5 libri sull’argomento e sta per uscire il sesto, il più impegnativo in assoluto. Se avessi dovuto adattarmi al contesto – sociale e culturale –  in cui vivo, avrei dovuto mollare tutto, visto che tratto di un argomento da sempre stigmatizzato come uno dei mali del mondo! Ho studiato tanto e ho cercato di elevare il livello della trattazione, provando a mostrare che questo mazzo di carte ha in sé grandi potenzialità inesplorate, proprio dal punto di vista dell’utilizzo – narrativo, introspettivo, trasformativo – che se ne può fare.

 

Quali ostacoli, se ci sono stati, hai sperimentato durante il percorso e come li hai superati? Cosa diresti a chi comincia un percorso come il tuo. Quanto è stata importante per te la passione che hai messo in quello che stavi realizzando.

 

Se credo in un progetto, non c’è verso di fermarmi, sono una persona molto determinata. La passione è un motore molto potente che spinge a superare qualsiasi ostacolo si incontri sul cammino. Mi sono scontrata, e ancora succede, con i pregiudizi della gente, legata a un’immagine folkloristica dei Tarocchi che li relega a diabolico strumento di previsione del futuro. Eppure, una diversa narrazione è possibile, e ti dirò che la parte più bella di ogni presentazione, conferenza, incontro pubblico che tengo è il momento in cui qualcuno – e ti garantisco che quel qualcuno c’è sempre – mi si avvicina con la meraviglia negli occhi per dirmi di essere rimasto estremamente colpito dalla diversa versione e visione che gli ho fornito dei Tarocchi. Questo, per me, è un grande riconoscimento e motivo di soddisfazione.

 

Il tuo rapporto con la vita, il tuo motto, le tue credenze.

 

Credo nell’amicizia, nel rispetto per se stessi e per gli altri, nella solidarietà umana, nel valore della bellezza, nel senso civico e di responsabilità, individuale e collettiva. Sono molto votata alla solitudine, allo studio e all’introspezione e se mi chiedi di scegliere tra una serata in un locale e una pizza sul divano, non ho dubbi: scelgo la seconda. Non mi piacciono la confusione, la fretta, la superficialità, fatico molto a sentirmi a mio agio in questa società ipercinetica che non lascia spazio al sentire e al silenzio. Forse, amo così tanto i Tarocchi perché mi danno la possibilità di stare con me e con gli altri a un livello diverso, più profondo. E poi non parlano e non fanno casino, dote che apprezzo molto.

Il tuo idolo, c’è qualcuno a cui ti ispiri per realizzare la tua vita?

 

Mia madre, Paola. Una donna forte, coraggiosa, bellissima, che, nonostante le prove avverse affrontate nella vita – tante e incredibilmente dure –, ha mantenuto la capacità di sorridere e di emozionarsi. Lei è il mio idolo.

 

Il libro, l’opera d’arte, o la trasmissione televisiva/ radiofonica  (ecc…) più famosa che avresti voluto realizzare tu

 

Avrei voluto essere Whitney Houston, penso sia stata la cantante pop più stratosferica dell’universo e di ogni tempo. Voce, bellezza, sensualità, non le è mancato veramente nulla. Quindi, per rispondere alla tua domanda, avrei voluto cantare tutte le canzoni che ha cantato lei, ecco. Le considero vere opere d’arte.

 

La tua citazione famosa preferita

 

Seneca: “La fortuna non esiste. Esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione”. E’ la frase riportata anche nel mio blog, che invito te e i tuoi lettori a visitare: barbaramalaisiautrice.altervista.org.

Il tuo ultimo “successo” lavorativo, affettivo, quanto è il frutto della tua spontaneità ed esperienza e quanto invece è il risultato di fattori esterni

 

Ogni successo è il risultato di una serie di fattori che insieme concorrono al raggiungimento di certi obiettivi che ci si è posti. Come ti dicevo, ho scritto ormai sei libri sui Tarocchi, l’ultimo dei quali di prossima uscita (“Taronomia. Principi, metodo e deontologia della pratica tarologica”, YCP, 2020), ma quello citato sopra, dedicato a mia figlia, è il mio libro del cuore, perché dedicato a mia figlia, contenente i disegni degli Arcani Maggiori realizzati da mia madre e pubblicato da una casa editrice prestigiosa (EUM, la casa editrice dell’Università di Macerata) allora guidata da una Presidente, la Prof.ssa Borraccini, generosa e illuminata. Alla fine, insomma, ogni successo è frutto di un lavoro di squadra e io non finirò mai di ringraziare tutte e tutti coloro che, in qualche modo, in questi anni, hanno contribuito a permettermi di esprimermi come volevo.

Contatti

Facebook: Barbara Malaisi – Autrice: https://www.facebook.com/barbaramalaisiautrice/

Taronomia: https://www.facebook.com/taronomia/

Tarosofando: https://www.facebook.com/ludotarosofia/

 

Blog:

https://barbaramalaisiautrice.altervista.org/

I miei libri:

  • “Taronomia. Principi, metodo e deontologia della pratica tarologica”, Youcanprint, 2020, in corso di stampa.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: